Telepass 2016

Telepass 2016: nuove tariffe e rabbia di Federconsumatori

Nato nel 1989 il sistema Telepass, in uso per tutte le autostrade italiane, permette di pagare in automatico il pedaggio ai caselli senza incorrere in scomode e lunghe file. Attualmente si contano ben 8 milioni di automobilisti entusiasti della praticita’ e comodità da telepass, sicuramente un po’ meno entusiasti delle novita’ in arrivo per il prossimo anno.

Sembra infatti che l’aumento per il canone da gennaio 2016, non sarà un semplice rincaro minimo ma il cospicuo raddoppio dell’importo 2015. Il pesante incremento viene prontamente giustificato dal fatto che il servizio di soccorso auto in caso di necessita’ verrà attivato in tutta italia su qualsiasi altro tipo di strada.

Immediata la reazione di Federconsumatori che grida allo scandalo, al bieco regime impositivo contro Telepass spa e promette denunce all’Antitrust in presenza di quello che viene considerato un vero e proprio abuso da intervento unilaterale nelle disposizioni vigenti.

Ma vediamo nel dettaglio cosa succederà con l’inizio del nuovo anno. Il Telepass Base (Standard) rimarrà invariato, mentre il Premium diventerà cosa sola con il Premium Extra. Il nuovo pacchetto costerà 1.5 euro/mese (ex tariffa Extra) invece di 0.78euro/mese del 2015 ma sicuramente farà sentire al sicuro gli automobilisti che potranno usufrire di mezzi di soccorso meccanico ovunque si trovino, non solo in autostrada. Una cifra che quindi verrà risparmiata e che molto probabilmente sarebbe stata pagata: alzi la mano chi non e’ mai rimasto in panne con la propria automobile.  Forse non più volte l’anno e non tutti gli anni, pero’.

Non sono esenti da facilitazioni i clienti fidelizzati da tempo con Telepass che, dal prossimo gennaio fino al dicembre successivo, si vedranno applicare ancora il canone 2015 di 0.78 euro/mese sebbene potranno godere dei benefici dell’ Extra: dopo 12 mesi sceglieranno se passare definitivamente ai nuovi costi oppure utilizzare il semplice pacchetto Base (Standard).